Centro Morin   CENTRO RICERCHE DIDATTICHE
  Ugo Morin
Paderno del Grappa (TV)  
Via S. Giacomo, 4  
tel. 0423 930549  
crdm@filippin.it  
Centro Morin
Informazioni Rivista Biblioteca Bollettino bibliografico Seminari Corsi | => Gestione Biblioteca Mail
  Articoli     
«
 
Log in
Login
Password
Memorizza i tuoi dati:
Visitatori
Visitatori Correnti : 16
Membri : 0

Per visualizzare la lista degli utenti collegati alla community, devi essere un utente registrato.
Iscriviti
Eventi
<
Settembre
>
L M M G V S D
-- -- -- -- 01 02 03
04 05 06 07 08 09 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 --

Questa settimana
Top - Siti web
Iscritti
 Utenti: 250
Ultimo iscritto : NICO83
Lista iscritti
Versioni
 
diario di un recupero estivo
Inserito il 08 luglio 2011 alle 19:20:36 da polarprof.

Informazioni sul contesto

Luglio 2011

Un ragazzo di terza liceo scientifico figlio di amici ha il debito in matematica

L'ho seguito negli ultimi due mesi di scuola, senza successo apparente. Onestamente mi sembra che la sua insegnate avesse fissato l'asticella troppo in alto, assegnando nei compiti in classe troppi esercizi rapportati al tempo concesso. In ogni caso il ragazzo aveva delle difficoltà obiettive non semplici che provo a descrivere.

Ciò che mi ha colpito da subito è che sembrava non avere nessuna dimestichezza con la geometria sintetica del biennio. Non sapeva per esempio che cosa sia una corda di un cerchio. Costruzioni elementari con riga e compasso mai fatte. Dimostrazioni dice di non averne mai fatte. Questo mi è sembrato un po' strano, però posso immaginare che nel biennio l'insegnante, proveniente da un lungo curricolo alla scuola media, abbia puntato tutto sull'algebra. E in più mi ha confermato che nessuno l'ha mai portato in laboratorio di informatica.

Altra difficoltà non semplice da gestire: aveva difficoltà a capire il testo degli esercizi, sia per scarsa conoscenza dei termini italiani che per la strana abitudine di non soppesare tutti i termini della frase ma di farsene un'idea approssimativa in base ad alcuni noti. Che avesse difficoltà con l'italiano e la logica mi è stato chiaro anche leggendo alcune risposte a quesiti di fisica, sintatticamente assurde e logicamente inconsistenti.

Problema ulteriore: la precisione nei calcoli. Sbaglia abbastanza di frequente il calcolo con frazioni. Potrebbe usare la calcolatrice ma non l'ha mai fatto; infatti non sa farne un uso efficace.

Problema dell'ordine: ha l'abitudine di sparpagliare i calcoli per la pagina, tanto che risulta difficile per chi arriva dopo capire in che ordine sono stati eseguiti.

Problema dei problemi: appena letto il testo dell'esercizio, e forse non ben capito, parte proponendo un calcolo, senza chiedersi se possa essere funzionale alla soluzione o se abbia a disposizione i dati necessari; in genere la proposta di calcolo si basa sulla presenza di alcune parole nel testo e su formule o procedure note. Questa è un'abitudine che ho riscontrato anche in altri studenti. In genere si fissano sull'obiettivo del problema, lo associano a formule note, ma non si chiedono se hanno i dati necessari per le formule: naturalmente si fermano quasi subito quando scoprono di non averli, però poi rimangono fermi lì.

Problema della verifica: non sa come verificare se i suoi risultati sono corretti  o almeno plausibili. Solo alla fine confronta con il risulato del libro. Purtroppo nei compiti in classe non può confrontare con niente.

Standogli fisicamente a fianco le cose procedono così: lui propone un passaggio; se non va bene cerco di farglielo capire; a volte riesco subito altre ci vuole un lungo giro; se sbaglia calcoli lo fermo e lo obbligo a verificare in qualche modo. Naturalmente qualche miglioramento si nota, però questo metodo non favorisce la sua autonomia. Così mi è venuta l'idea di sperimentare una nuova forma di assistenza, che non so se funzionerà.

La proposta alla prossima pagina


 
  Modalitą del recupero >>
 
 © C.R.D.M. 
Contattami
Realizzato con ASP-Nuke 2.0.7
Questa pagina č stata eseguita in 0,03125secondi.
Versione stampabile Versione stampabile